Vita facile con Fedora 16


easyLife su Fedora 16 64bit

Ciao a tutti, rieccomi a scrivere, sul mio adorato blog, dopo un periodo di assenza ingiustificata dal web.

Oggi voglio parlarvi di easyLife un piccolo software che ci viene in aiuto, sopratutto dopo l’installazione di Fedora, in pratica si occupa di fare il lavoro sporco al posto nostro con pochi semplici click.

E’ uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo…

Eccovi una traduzione alla lettera di ciò che c’è scritto sul sito:

EasyLife permette ai nuovi utenti e anche esperti di installare e configurare software su Fedora, con un semplice click.

E’ semplice e pulito.

Tra gli altri, queste sono alcune delle caratteristiche di Easylife:

Imposta il comando “sudo” per il vostro utente;
Configura repository RPMFusion per il software aggiuntivo e non-free;
Installa il plugin di Flash Player;
Installa tutti i tipi di codec (h264, divx, xvid, mp3 etc);
Installa i driver nvidia e ati;
Installa Skype;
Installa il Sun Java e Sun Java Plugin per Firefox;
Si integra con il sistema Sun Java-switch-java;
E molti altri …

L’installazione è molto semplice:

Scarichiamo da qui il programma http://sourceforge.net/projects/easylife-linux/

Una volta scaricato spostiamolo nella nostra home

Apriamo il terminale e scriviamo il seguente comando:

su -c "rpm -Uvh easylife-*.noarch.rpm"

Per i meno esperti, una volta scaricato il programma facciamoci un doppio click e parte la procedura di installazione.

Io l’ho testato su Fedora 16 a 64bit senza problemi e direi che mi ha fatto risparmiare un bel po di tempo.

Lo consiglio a tutti, esperti ma sopratutto a quegli utenti che hanno poca esperienza con Linux e in particolare con Fedora.

A presto 😉

Google earth, schermo nero su Debian amd64 con driver Nvidia? Risolto


Google Earth su LMDE

Ciao a tutti, dopo un periodo di assenza, dovuto semplicemente a pigrizia, ho installato Linux Mint Debian Edition amd64 sul mio PC personale.

L’installazione è andata abbastanza liscia e ho eseguito l’update pack 3 come descritto qui.

La configurazione è meno immediata, rispetto ad Ubuntu, ma niente di particolarmente complicato, poi trattandosi di Mint sono veramente poche cose da fare dopo l’installazione come ad esempio ho installato i driver proprietari nVidia, aggiunto compiz e poche altre cose che magari descriverò in qualche prossimo post, ma basta seguire una delle tante guide trovate in internet e tutto si mette a posto.

Oggi però voglio parlarvi di Google Earth, che in LMDE amd64 ho trovato nei repositori, ma si può anche scaricare dal sito. Continua a leggere