Multiboot con Syslinux – seconda parte


Rieccoci (finalmente) con la seconda parte del multiboot con syslinux.
Facendo riferimento allo schema della prima parte possiamo ora installare i sistemi. Installiamo il primo sistema (nell’esempio: Manjaro Linux) in /dev/sda3 (con o senza il bootloader, tanto andrà sovrascitto con la seconda installazione). Poi installiamo il successivo (Arch Linux) in /dev/sda2 ed installiamo (anche/ancora) il bootloader syslinux.

A questo punto modifichiamo il bootloader secondo le nostre esigenze in modo in modo che si possano caricare entrambi i sistemi a scelta.
In questo momento tuttavia abbiamo a disposizione solo il secondo sistema installato (Arch).

Controlliamo i file che ci interessano nella cartella di boot: sono quelli che incominciano con initramfs e vmlinuz, cioè:
$ ls /boot/vmlinuz* /boot/initramfs*

Apriamo in modalità di root /boot/syslinux/syslinux.cfg col nostro editor preferito.
# nano /boot/syslinux/syslinux.cfg

Quello che segue è un esempio di configurazione generato automaticamente da Arch Linux (su /dev/sda2) ma con l’aggiunta dei parametri di avvio per Manjaro Linux (su /dev/sda3).
Vedi parte centrale per l’aggiunta.

# Config file for Syslinux -
# /boot/syslinux/syslinux.cfg
#
# Comboot modules:
#   * menu.c32 - provides a text menu
#   * vesamenu.c32 - provides a graphical menu
#   * chain.c32 - chainload MBRs, partition boot sectors, Windows bootloaders
#   * hdt.c32 - hardware detection tool
#   * reboot.c32 - reboots the system
#
# To Use: Copy the respective files from /usr/lib/syslinux to /boot/syslinux.
# If /usr and /boot are on the same file system, symlink the files instead
# of copying them.
#
# If you do not use a menu, a 'boot:' prompt will be shown and the system
# will boot automatically after 5 seconds.
#
# Please review the wiki: https://wiki.archlinux.org/index.php/Syslinux
# The wiki provides further configuration examples

DEFAULT arch
PROMPT 0        # Set to 1 if you always want to display the boot: prompt 
TIMEOUT 20
# You can create syslinux keymaps with the keytab-lilo tool
#KBDMAP de.ktl

# Menu Configuration
# Either menu.c32 or vesamenu32.c32 must be copied to /boot/syslinux 
UI menu.c32
#UI vesamenu.c32

# Refer to http://syslinux.zytor.com/wiki/index.php/Doc/menu
MENU TITLE Arch Linux
#MENU BACKGROUND splash.png
MENU COLOR border       30;44   #40ffffff #a0000000 std
MENU COLOR title        1;36;44 #9033ccff #a0000000 std
MENU COLOR sel          7;37;40 #e0ffffff #20ffffff all
MENU COLOR unsel        37;44   #50ffffff #a0000000 std
MENU COLOR help         37;40   #c0ffffff #a0000000 std
MENU COLOR timeout_msg  37;40   #80ffffff #00000000 std
MENU COLOR timeout      1;37;40 #c0ffffff #00000000 std
MENU COLOR msg07        37;40   #90ffffff #a0000000 std
MENU COLOR tabmsg       31;40   #30ffffff #00000000 std

# boot sections follow
#
# TIP: If you want a 1024x768 framebuffer, add "vga=773" to your kernel line.
#
#-*




# ecco la parte da aggiungere:
# N.B tutti i percorsi relativi si riferiscono alla partizione nella quale
# è installato syslinux, cioè la partizione di boot
LABEL manjaro # etichetta usata dal bootloader
	MENU LABEL Manjaro Linux # etichetta del menù del bootloader
	# ora ci servono i nomi dei file per il kernel e l'immagine ram di Manjaro
	# I vostri nomi potrebbero essere diversi.
	LINUX ../vmlinuz-314-x86_64 # percorso del kernel di manjaro
	# *ATTENZIONE: con Manjaro, ad ogni passaggio di versione del kernel bisogna
	# cambiare il nome di questa variabile con quello opportuno.
	# Ad esempio "../vmlinuz-314-x86_64" diventa "../vmlinuz-315-x86_64"
	APPEND root=/dev/sda3 rw # percorso assoluto della root di manjaro
	# la variabile APPEND non cambia. rw = partizione leggibile/scrivibile.
	INITRD ../initramfs-314-x86_64.img # percorso relativo dell'immagine ram
	# del kernel di Manjaro
	# Vedi *ATTENZIONE sopra anche per la variabile INITRD.




LABEL arch
    MENU LABEL Arch Linux
    LINUX ../vmlinuz-linux
    APPEND root=/dev/sda2 rw
    INITRD ../initramfs-linux.img

LABEL archfallback
    MENU LABEL Arch Linux Fallback
    LINUX ../vmlinuz-linux
    APPEND root=/dev/sda2 rw
    INITRD ../initramfs-linux-fallback.img

#LABEL windows
#        MENU LABEL Windows
#        COM32 chain.c32
#        APPEND hd0 1

LABEL hdt
        MENU LABEL HDT (Hardware Detection Tool)
        COM32 hdt.c32

LABEL reboot
        MENU LABEL Reboot
        COM32 reboot.c32

LABEL poweroff
        MENU LABEL Poweroff
        COM32 poweroff.c32

Una volta salvata la modifica è sufficiente riavviare e il multiboot sarà subito disponbile.

Si potrebbe cambiare il valore di DEFAULT (vedi prime righe codice) per far partire automaticamente Manjaro al posto di Arch, così:
DEFAULT manjaro

Inoltre manca manjarofallback (ma si aggiunge in un minuto).

Si potrebbe anche personalizzare il bootloader, ma questo andrebbe oltre gli scopi del post.

In definitiva il codice appena visto è solo un’impostazione di base per avere il multiboot in modo semplice e veloce.

Ciao, a presto.

Annunci

3 pensieri su “Multiboot con Syslinux – seconda parte

    • Franco Masotti ha detto:

      Ciao,
      una volta che hai installato Antergos devi sapere il nome della partizione sul quale l’hai installato (tipicamente /dev/sda{numero}) e metterlo nel parametro APPEND, come nell’esempio di arch. Poi ti serve il nome del kernel e dell’immagine RAM (da mettere nel parametro LINUX e INITRD rispettivamente, quindi qualcosa di simile a vmlinuz… e initramfs…) e li puoi vedere facendo: $ ls /boot
      In definitiva segui l’esempio di “arch”, cioè ti crei una nuova label mettendo tutte le informazioni necessarie. Se non ricordo male i parametri dovrebbero essere proprio uguali a quelli di Arch (quindi forse basta copiare il seguente cambiando {numero} nelle partizioni):

      LABEL antergos
      MENU LABEL Antergos
      LINUX ../vmlinuz-linux
      APPEND root=/dev/sda{numero} rw
      INITRD ../initramfs-linux.img

      LABEL antergosfallback
      MENU LABEL Antergos Fallback
      LINUX ../vmlinuz-linux
      APPEND root=/dev/sda{numero} rw
      INITRD ../initramfs-linux-fallback.img

      RICORDANDOTI DI CAMBIARE IL DEFAULT CHE C’E’ ALL’INIZIO DEL FILE E METTENDO antergos, se vuoi che Antergos parta di default.

      Nel dubbio segui la wiki: https://wiki.archlinux.org/index.php/Syslinux_%28Italiano%29

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...