Alcuni comandi da terminale (questo sconosciuto)


Con questo post non voglio spaventare nessuno e non ho alcuna intenzione di farvi nessuna lezione di unix a riga di comando, ma semplicemente voglio darvi alcuni comandi che possono servire per prendere confidenza con questo strumento molto potente.

Oggi iniziamo col vedere come fare aggiornamenti o installazioni di programmi.

Questa guida vale solo per Ubuntu o sue derivate, esempio Linux Mint.

Immaginiamo di voler fare l’aggiornamento del sistema e dei software, in modo da tenere sempre aggiornato il tutto. Quando parlo di aggiornamento non intendo avanzamento alla nuova versione di Ubuntu ma di aggiornamenti di sicurezza, pach e dei software installati nel sistema.

Per prima cosa bisogna aggiornare la lista dei repository (in italiano deposito, dove all’interno sono contenuti tutti i software, librerie, codice, ecc. che compongono il nostro sistema operativo) in modo da controllare se sono presenti software aggiornati in essi.

Quindi il primo comando sarà: sudo apt-get update a questo punto vi verrà richiesta la password, inseritela anche se non si vede e sembra che non stiate scrivendo nulla e premete invio, vi si presenterà una lista come la mia che vedete nella figura in alto.

Finita la procedura di aggiornamento dei repository dobbiamo chiedere di fare l’aggiornamento del nostro sistema.

A questo punto il comando sarà: sudo apt-get upgrade premete invio e se ci sono aggiornamenti disponibili vi sarà presentata una lista di programmi da aggiornare, accettate e verranno prima scaricati e poi installati tutti gli aggiornamenti.

Finita la procedura di aggiornamento, ci abbiamo preso gusto e vogliamo installare un programma che ci interessa, esempio siamo abituati ad usare vlc per visualizzare i nostri video preferiti? Il comando da dare è molto semplice e sarà: sudo apt-get install vlc dopo che abbiamo dato invio e inserita la password verrà presentata una lista con il programma e tutte le sue dipendenze, se ci viene richiesto accettiamo e la procedura scaricherà il programma con tutte le sue dipendenze e poi installerà il tutto. A questo punto nel menù Applicazioni > Audio Video, troveremo anche vlc, pronto per essere usato.

Analizzando velocemente i comandi noteremo che alcune parti si ripetono.

Esempio sudo questo comando è molto importante e serve ad avere temporaneamente di poteri di amministratore il suo significato è super user do, esegui come superutente.

Un’altro comando e apt-get che è parte di APT Advanced Packaging Tool, conosciuto con l’acronimo APT, è il gestore standard di pacchetti software della distribuzione Debian. Advance Packaging Tool si basa sostanzialmente sul file /etc/apt/sources.list che contiene la lista delle sorgenti da cui attingere i pacchetti e sul comando apt-get.

Per gli altri comandi basta tradurre dall’inglese e sono molto semplici da capire.

Per il momento è tutto, riprenderemo con altri comandi in altri post.

P.S. Quello che vi ho mostrato da terminale si può fare benissimo anche senza, ci sono tool specifici che analizzeremo prossimamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...